Rinofiller, un naso perfetto senza chirurgia

Molto spesso chi vuole cambiare la forma del proprio naso, migliorando così anche l’aspetto di tutto il viso, tende a non farlo per evitare di sottoporsi alla rinoplastica che è a tuti gli effetti un intervento chirurgico.

Tuttavia, esistono anche metodi alternativi, sicuri ed efficaci, che non prevedono l’utilizzo del bisturi e che riescono a regalare risultati estremamente soddisfacenti.

Il rinofiller, ad esempio, detto anche rinoscultura non chirurgica, è una procedura di medicina estetica che viene eseguita con tecniche non invasive per rimodellare il naso.

Niente bisturi né sale operatorie, quindi, per chi si sottopone al rinofiller. Infatti, questo nuovo trattamento di medicina estetica prevede l’utilizzo di sostanze riempitive (fillers), come acido ialuronico, coaptite o tossina botulinica, attraverso micro-iniezioni.

Si tratta, quindi, di un procedimento rapido, indolore e sicuro. Il rinofiller è una pratica che non ha particolari controindicazioni e non lascia cicatrici, perché le micro-iniezioni causano solo un leggero arrossamento e una sensazione di gonfiore che tende a svanire nel giro di poche ore.

Rinofiller o rinoplastica, quale scegliere?

Ovviamente, sarà il medico specialista in chirurgia estetica e plastica a consigliare la soluzione migliore per ogni caso.

La rinoplastica è una procedura di chirurgia estetica che, come altri interventi, prevede l’anestesia totale e l’utilizzo di bisturi. Il decorso post-operatorio è quindi più lungo e, come tutte le operazioni, prevede alcuni rischi e controindicazioni.

Il rinofiller, invece, permette di modellare il naso senza chirurgia ed è quindi una pratica che non richiede anestesia, assicura tempi di guarigione molto rapidi e offre risultati visibili fin da subito. Ovviamente, si tratta anche di una soluzione più economica rispetto al classico intervento di plastica al naso.

Il rinofiller non offre però una soluzione definitiva. Infatti,  i materiali utilizzati sono riassorbibili e possono durare fino ad un anno. Dopo questo tempo, per continuare ad avere lo stesso risultato, basterà sottoporsi nuovamente ad una seduta di rinoscultura non chirurgica.

Cos’è il rinofiller e a chi è consigliato

Il rinofiller consente di modellare il naso correggendo piccoli difetti, senza l’utilizzo di bisturi. I filler riempitivi sono iniettati grazie a micro-iniezioni che vengono eseguite in tre zone specifiche del naso: alla radice, alla punta e al dorso.

Il medico specialista, dopo un’attenta valutazione, individuerà i punti da trattare per migliorare la forma del naso. Ad esempio, in caso di “gobba” sarà utile effettuare delle micro-iniezioni alla base del naso per livellarne il profilo, mentre per un naso che tende a cedere verso il basso sarà meglio iniettare i filler sulla punta. Le micro-iniezioni localizzate sul dorso del naso, invece, sono ideali per modellarne la forma dove c’è bisogno di riempire gli spazi.

La seduta di rinoscultura non chirurgica ha una durata media di 30 minuti e prevede solo una visita preliminare. Basterà seguire delle semplici indicazioni post-trattamento, come evitare l’esposizione al sole ed evitare docce calde per qualche giorno, per avere il naso dei propri sogni, senza bisturi.

La tecnica del rinofiller è consigliata solo per chi ha dei piccoli difetti che vuole correggere. Chi ha nasi grossi, larghi o eccessivamente lunghi dovrà ricorrere alla rinoplastica. Il rinofiller, essendo una tecnica di medicina estetica, non risolve problematiche funzionali come una cattiva respirazione.

 

 

 

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *