Più il vino invecchia, più è buono? Ne parliamo con Guido Accordini

Accordini Igino

Il processo grazie al quale il vino invecchia è un processo molto delicato ed è importante controllare al meglio diversi per fattori in modo da ottenere una qualità del prodotto finale soddisfacente. Molto spesso viene detto che più un vino invecchia e più diventa buono, ma quest’affermazione non corrisponde al vero nel 100% dei casi. Il processo d’invecchiamento è molto particolare, ogni vino deve essere messo nelle condizioni di invecchiare nel modo giusto e solo così alla fine di questo processo si otterrà un prodotto qualitativamente migliore rispetto al vino non invecchiato.

Durante il processo di invecchiamento la composizione chimica del vino si modifica in maniera estremamente lenta, il vino matura nel corso di questo processo e modifica le sue proprietà organolettiche. Il vino, conservato in botti caratterizzata da un determinato legno di una determinata età, acquisisce un sapore meno acerbo che si arricchisce di sapori secondari, alcuni dei quali determinati dalle caratteristiche della botte utilizzata. La durata del processo è fondamentale e varia di vino in vino e in base alle caratteristiche che il viticoltore desidera ottenere, anche le condizioni fisiche e ambientali all’interno e all’esterno della botte sono fondamentali, prima su tutte la temperatura. Generalmente i vini rossi sono più adatti a subire questi trattamenti rispetto ai vini bianchi.

Da dove viene il detto “Più il vino invecchia, più è buono?”, enologo dal 1975 ed attualmente dirigente dell’azienda Accordini Igino, una delle cantine più conosciute ed apprezzate del nostro paese. Accordini Igino, situata nel cuore della Valpolicella, vanta la produzione di diversi prodotti di prima qualità tra cui l’Amarone della Valpolicella e l’Amarone Riserva, tra i più apprezzati all’estero, il Recioto e il Valpolicella Ripasso.

Accordini Igino

L’azienda è stata così ribattezzata in tal modo in onore del padre di Guido, nonché fondatore dell’azienda Accordini Igino che acquistò 3 ettari di terra alcuni decenni fa. Guido Accordini, dopo il diploma e una lunga esperienza per Campari Srl, decise di prendere in mano l’azienda fondata dal padre facendola diventare una delle cantine più conosciute del nostro paese. L’azienda è situata a San Pietro in Cariano, nella Valpolicella, e receandovi presso la loro cantina Accordini Igino Winery potrete degustare i fantastici vini accompagnati da pietanze ideate e preparate dai migliori chef veneti per essere perfettamente accostate ad ognuno dei migliori vini prodotti dalla cantina. Potrete prenotare una delle tante degustazioni proposte attraverso la pagina TripAdvisor di Accordini Igino. Se non abitate in Veneto e non avete la possibilità di recarvi presso la cantina, potrete usufruire del servizio di delivery avviato in concomitanza con l’inizio del lockdown. In questo modo potrete ordinare i prodotti che più vi interessano e riceverli comodamente a casa vostra.

Guido Accordini ha tramandato fino ai giorni nostri gli insegnamenti del padre Igino relativi alla coltivazione della vigna, al processo di produzione dei migliori vini veneti e al rispetto del territorio che da decenni ospita l’azienda Accordini Igino. La famiglia Accordini è consapevole del ruolo imprescindibile giocato dalla Valpolicella e dal territorio nel successo dell’azienda e proprio per questo presta particolare attenzione al rispetto delle norme sulla tutela dell’ambiente.  I risultati ottenuti da Guido Accordini dopo decenni di dirigenza sono straordinari, la cantina Accordini Igino, ad oggi, esporta i suoi prodotti unici in tutto il mondo: dagli USA alla Cina, passando per le più vicine Francia e Germania.

Abbiamo avuto il piacere di scambiare alcune parole e alcune idee con Guido Accordini che ha chiarito diversi aspetti riguardo al detto “Più il vino invecchia, più è buono” ed, in generale, riguardo al complesso processo dell’invecchiamento del vino.

E’ vero che più un vino è vecchio, più è buono?

“Con il passare del tempo non è vero che il vino migliora, il vino cambia la sua composizione chimica e quindi il suo sapore. Sfatiamo una volta per tutte questo luogo comune, non è corretto dire che il vino migliora con il passare del tempo ma è più preciso dire che il vino cambia. Non per forza questo cambiamento dev’essere positivo, può piacere o meno. Il nostro Amarone, per esempio, con il passare del tempo migliora ed il suo gusto diventa più armonico e raffinato. Nelle nostre riserve, ogni otto anni, l’Amarone viene stappato, controllato e ritappato per confermare che il processo di invecchiamento stia avvenendo nel modo giusto.

Accordini Igino

Come conservare al meglio il vino? Quali procedure sono consigliate?

Per invecchiare un vino nel modo giusto bisogna prendere in considerazione una serie molto lunga di aspetti. Il vino può essere conservato al meglio in due modi: in botte o in bottiglia. Nella maggior parte dei casi, soprattutto per comodità, il vino viene conservato direttamente in bottiglia. Durante questo processo è altamente consigliato conservare il vino in un ambiente buio, in bottiglie coricate sul fianco con il tappo a contatto con il vino. Un altro aspetto fondamentale è la temperatura di conservazione, è bene che sia mantenuta quanto più costante possibile e dev’essere compresa tra i 10/12° e i 18°. Le temperature ideali sono 12/15° per i rossi e 10/12° per i bianchi. Anche i valori di umidità dovrebbero essere mantenuti costanti. Bisogna inoltre evitare di agitare la bottiglia e di farla entrare in contatto con odori forti. Ogni vino presenta il suo ambiente ideale per l’invecchiamento, bisogna individuarlo e non avere fretta.

Quanto è importante il tappo del vino?

Certamente il tappo del vino è un altro aspetto fondamentale dell’invecchiamento in bottiglia ma non è il tappo che fa il vino. Spesso il ruolo del tappo viene sovrastimato, ma il mio consiglio è quello di utilizzare un tappo di sughero in grado di garantire un sufficiente ricambio d’aria, soprattutto se si pensa di prolungare il periodo di invecchiamento.

Come si comporta l’Amarone nel processo di invecchiamento?

L’Amarone è costituito per il 70% dalla Corvina Veronese ed il restante 30% è equamente diviso tra Corvinone, Rondinella e Rossignora. La Corvina determina il colore caratteristico e, costituendo il 70% del totale, influisce notevolmente sulla qualità del prodotto finale. Il Corvinone influenza per lo più il profumo, mentre la Rossignora determina la morbidezza del gusto e del profumo. Grazie alla sua componente chimica, con il passare del tempo ed il procedere del processo di invecchiamento, i tannini presenti in questo vino si decompongono determinando una maggiore “morbidezza” del vino, un gusto più vellutato ed un profumo particolare ed inconfondibile.  Accordini Igino produce due varianti dell’Amarone, quello classico della Valpolicella e l’Amarone Riserva. Quest’ultimo viene prodotto solo in alcune annate e quindi la sua produzione è a tiratura limitata. Il risultato dell’utilizzo del cuore delle vinacce e la raffinazione in tonnau lunga 24 mesi permettono di ottenere un profumo denso e pieno, un sapore avvolgente ed aromatizzato all’amarena, tabacco e liquirizia.

Spostarsi nella capitale con NCC Roma

Roma rappresenta una delle città più belle al mondo visitata da milioni di turisti tutti i giorni , ma spesso può essere davvero difficile riuscire a spostare nel giusto modo

Come richiedere NCC Roma

Per questa ragione che NCC Roma ti mette a disposizione un servizio chiaro rapido e tempestivo che possa soddisfare appieno le tue aspettative.  Si tratta di una prenotazione anticipata dove andrai a inserire tutte le indicazioni indispensabili per poterti offrire il miglior tipo di servizio.

In base al numero di passeggeri viene scelta la vettura più adeguata per poterti garantire il miglior comfort per il tuo viaggio. In questo modo avrai la possibilità di dimenticarsi dello stress estenuanti file per poter prendere un mezzo pubblico.

Sia se si tratta di un tuo viaggio di lavoro, sia se si tratta di un tuo viaggio di piacere, attraverso NCC Roma potrai raggiungere comodamente il tuo luogo di villeggiatura. Infatti, potrei chiedere di essere trasportati in qualsiasi zona, dal porto di Civitavecchia, stazioni ferroviarie limitrofe o città limitrofe.

Come gestire il ritorno

Naturalmente potrei prenotare il servizio anche per il ritorno in maniera tale da essere di nuovo trasferito senza problemi presso l’aeroporto. Quando arrivo nella città ad attenderci c’è il tuo autista personale che ti conduce direttamente dinanzi all’uscio della porta.

Si tratta di un servizio completo dove , in questo particolare periodo le vetture vengono fornite solo dopo essere state correttamente igienizzato. Puoi quindi fidarti ed affidarsi con serenità ad NCC Roma.

La capitale d’Italia e’ una delle città più belle da visitare ma occorre farlo con la giusta serenità d’animo. Il servizio prenotato, può essere eventualmente disdetto con anticipo, ho modificato laddove dovessero esserci variazioni in riferimento agli orari. Occorre avvisare tempestivamente  in maniera tale che l’autista posso in qualche modo organizzarsi in maniera adeguata per il tuo arrivo.

Modalità di pagamento

Il pagamento viene effettuato in maniera anticipata così che tu non abbia alcun tipo di pensiero. Avrai modo di indicare tutte le specifiche caratteristiche relative ai tuoi spostamenti ma soprattutto quella certezza di un pagamento unico.

Ciò vuol dire che andrai a pagare in base ai chilometri necessari per raggiungere la tua destinazione e non in base al tempo impiegato. Conoscendo bene il traffico di Roma saprai che spesso si impiega il doppio del tempo per raggiungere una determinata località in questo modo, avrai la certezza di non dover modificare l importo da pagare ma potrai tranquillamente goderti la visione della città fino a destinazione.

Ci sono diverse soluzioni che consentono  di poter ottenere un ottimo servizio perfettamente corrispondenti a quelle che sono le tue esigenze. Considera sempre che, NCC Roma è un servizio altamente professionale che risponde alle esigenze di ciascun cliente.

Qualsiasi dovesse essere la tua richiesta particolare, è presa sempre in considerazione e verrà fatto di tutto perché tu possa raggiungere in maniera tranquilla il luogo indicato. In questo modo potrai goderti il tuo viaggio di lavoro la tua vacanza senza nessun tipo di pensiero

Tavoli da cucina, quale scegliere?

Tavoli da cucina

Il tavolo da cucina, focolare moderno della nostra casa

Il tavolo della cucina è ‘il focolare’ domestico, il posto dove la famiglia si riunisce per i pasti quotidiani, e una base d’appoggio fondamentale nel caso non si disponga di uno spazio sufficiente nella cucina.

Le abitazioni moderne infatti, hanno notevolmente ridotto le dimensioni della cucina che spesso non dispongono di un piano di lavoro.

Per questo motivo, i moderni tavoli da cucina devono essere davvero molto resistenti all’usura di taglieri e oggetti pesanti senza rinunciare a forme e materiali accattivanti.

Fattori da tener presenti prima dell’acquisto

Nella scelta di un tavolo da cucina occorre tener presenti diversi fattori, Scegliere soltanto ‘quello che piace di più’ perché ci ha colpito in un catalogo o in una esposizione non è una scelta ponderata.

Una delle principali caratteristiche da tenere presenti sono le dimensioni. Occorre scegliere la giusta dimensione in relazione a quella della cucina. Sembra scontato ma non è così.  A volte l’occhio inganna e non poche persone si sono trovate un tavolo ingombrante che avevano visto in una sala espositiva più grande non calcolando che l’effetto ottico nella loro piccola cucina sarebbe stato ben diverso!

Occorre pertanto scegliere un tavolo che permetta una seduta comoda ai componenti della famiglia, ma non troppo grande per appesantire la composizione e togliere spazio prezioso al luogo più utilizzato della casa. Del resto, grazie ai meccanismi di allungamento che molti tavoli moderni ormai hanno incorporati, è possibile anche raddoppiare i posti a disposizione per ricevere gli ospiti. In questo caso però fate attenzione che il tavolo allungabile scelto disponga di un meccanismo di allungamento leggero, semplice da usare e che la tavola non spezzi il design del tavolo.

Possibili combinazioni

Se disponete di un cucinino la soluzione potrebbe invece essere quella di un tavolo che si appoggi alla parete, una soluzione pratica ma anche dallo stile industrial, molto in voga tra le coppie più giovani.

Per una cucina dalle dimensioni medie la soluzione più adottata è quella dei tavoli da cucina in legno che, con le varie finiture disponibili sono in grado di adeguarsi a qualsiasi contesto abitativo.

Negli ultimi anni si assiste anche al ritorno del classico tavolo in vetro, svincolato ormai dalle sale da pranzo ed entrato nella vita quotidiana grazie alla moderna lavorazione della tempratura che  rende il piano fino a sei volte più resistente del normale vetro. In particolare, sono tornati in voga i tavoli in vetro rotondi e ovali, un classico rivisitato che può impreziosire qualunque composizione.Anche i tavoli da cucina rotondi sono allungabili in certi modelli e risolvono ogni esigenza di spazio a tavola.

Le nuove tendenze nell’arredamento hanno portato all’utilizzo anche di materiali originali e particolari per la cucina, come l’acciaio o le resine, che si sposano perfettamente con ambienti sobri e sono molto resistenti e versatili. Per chi vuole osare poi con materiali insoliti esistono anche modelli di tavoli da cucina in cristallo e plexiglass, oltre ad inserirsi perfettamente in uno stile d’arredo contemporaneo o industrial sono perfetti per alleggerire anche le cucine più classiche e rustiche.

Le combinazioni tra le basi e i piani dei tavoli da cucina sono davvero moltissime anche se la più gettonata sembra essere quella  con la base in acciaio e le basi in legno.

World Casa: l’eccellenza del made in Italy al miglior prezzo

Su World Casa potrete trovare un vastissimo assortimento di tavoli da cucina dove troverete tutte le combinazioni possibili.

Si tratta di un’azienda operante nel settore della vendita di arredamento online con esperienza pluriennale e un marchio molto consolidato sul mercato, in grado di garantirvi prodotti d’eccellenza del made in Italy al miglior prezzo.

Come è noto infatti, la vendita online permette di ridurre molti costi fissi e di applicare alla clientela prezzi molto vantaggiosi.

Vi basterà accedere alla pagina dedicata ai Tavoli da cucina per poter scegliere tra tantissime combinazioni. Per ogni articolo troverete la scheda prodotto con tutte le informazioni e i consigli sul contesto abitativo nel quale sono più adatti.E se tra le tantissime opzioni possibili  non sapete proprio cosa scegliere, nessun problema. Il loro servizio clienti saprà guidarvi al miglior acquisto per le vostre specifiche esigenze.

La vasta offerta formativa dell’Istituto G.Papi di Pomigliano d’Arco

Istituto G.Papi di Pomigliano

L’istituto G.Papi di Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli, è una scuola paritaria che rappresenta l’eccellenza a livello regionale e non solo. Si tratta di un istituto scolastico moderno e all’avanguardia, in grado di offrire ai suoi studenti una serie molto ampia di percorsi formativi che vanno dai licei agli indirizzi professionali e tecnici. La ristrutturazione dei locali, terminata qualche mese fa, ha permesso di mettere in sicurezza tutti gli edifici ma anche di ampliare i laboratori e arricchirli degli strumenti necessari all’applicazione sul campo di ciò che gli studenti imparano in aula. I laboratori in questione sono relativi a materie scientifiche, informatiche, ma anche di sala e cucina. Dal prossimo anno, infatti, ai tanti indirizzi già presenti verrà aggiunto quello professionale per i servizi alberghieri e la ristorazione che, chiaramente, ha bisogno di grandi spazi e attrezzatura per permettere agli studenti di eccellere nelle materie applicate.

I dirigenti garantiscono un continuo collegamento con le famiglie che saranno costantemente tenute aggiornate sul comportamento, il profitto e le presenze degli alunni. Inoltre, è garantita una selezione molto accurata degli insegnati in base alle loro esperienze pregresse, il loro titolo di studio e le loro motivazioni. L’Istituto rappresenta l’eccellenza non solo nell’ambito della didattica dedicata ai giovani studenti, ma anche per quanto riguarda la formazione e l’aggiornamento degli insegnanti. Tale istituto mette a disposizione diversi corsi di perfezionamento e aggiornamento per i docenti. Alcuni di questi corsi consentiranno al docente di ottenere dei bonus nelle diverse graduatorie relative ad ogni ordine e grado, sono disponibili corsi che danno accesso a 1 o 3 punti bonus. Sarà possibile, anche per i docenti, seguire i corsi validi all’ottenimento di certificazioni di diverse lingue e diversi livelli (dal B1 al C2), o attestanti la capacità di usare strumenti informatici come i programmi del pacchetto Office e i CAD.

L’offerta didattica rivolta agli studenti è molto vasta ed include diverse tipologie di istituti: dai licei agli istituti professionali, passando per i tecnici. La già ampia offerta degli ultimi anni vedrà l’aggiunta dell’istituto professionale per i servizi alberghieri e la ristorazione resa possibile dalla recente ristrutturazione degli edifici. Grazie a tali lavori, infatti, è stato possibile mettere in sicurezza l’intero edificio, ampliarlo e renderlo più moderno. In seguito ai lavori ultimati, l’edificio può vantare una fantastica palestra coperta dotata delle migliori attrezzature. La palestra è in grado di ospitare diverse classi ed è accessoriata in modo da poter svolgere diversi tipi di attività sportive, inclusi i giochi di squadra. L’edificio è inoltre dotato di una fantastica Aula Magna, ideale per ospitare fino a centinaia di persone durante conferenze e assemblee. La recente ristrutturazione ha reso i laboratori più moderni ed efficienti. Sono disponibili laboratori informatici, usati anche per le lingue, laboratori scientifici dotati di apparecchiature moderne e all’avanguardia e, ovviamente, i laboratori di cucina necessari all’istituto professionale alberghiero. Proprio grazie alla costruzione di queste aree è stato possibile ampliare così tanto l’offerta didattica.

Guglielmo Alessio e l’innovativo sistema di coltivazione Out Ground

Guglielmo Alessio

Guglielmo Alessio si è diplomato nel lontano 1978 e, 11 anni dopo, ha fondato la sua prima società col nome Custodia Srl. Dopo diversi anni alla guida di questa società, Guglielmo ha deciso di focalizzare le proprie idee, energie ed il proprio tempo su un secondo progetto. Nel 2004 fonda Agronomia Srl all’obiettivo di imporsi sul mercato italiano relativo alla coltivazione e alla distribuzione di insalate di qualsiasi tipo. Dal 2004 ad oggi Agronomia Srl si è resa protagonista di una crescita grandiosa che l’ha portata a ritagliarsi fette di mercato importanti in diversi paesi europei.

Ad oggi Agronomia può contare sui 130 ettari di terreno divisi tra i diversi stabilimenti, 130 dipendenti ed un fatturato medio annuo che si aggira tra i 20 e i 25 milioni di euro. Nel 2014 è stato costruito uno stabilimento in Germania che si è andato ad aggiungere a quelli già presenti in provincia di Bergamo e in Salento. La scelta di espandersi al di fuori dell’Italia ha permesso ad Agronomia di continuare a crescere e a farsi conoscere anche fuori dal nostro paese.

Agronomia, in associazione con diverse università e centri di ricerca, ha sviluppato un sistema di coltivazione in serra di ultima generazione chiamato “Out Ground”. Il sistema è stato pensato, in un primo momento, per ridurre la quantità di nitriti presenti nel prodotto finale. Dopo una serie di studi e di prove durati diversi anni, si è riusciti a mettere a punto un sistema che presenta molto vantaggi sia dal punto di vista della coltivazione che del consumo. A questo progetto hanno lavorato, oltre ad Agronomia, l’Università del Salento, il Politecnico di Milano ed un centro di ricerca chiamato Volcani situati in Israele, a Tel Aviv per essere più precisi.

Il sistema OutGround, oltre a garantire una concentrazione minima di nitriti nel prodotto finale, presenta diversi vantaggi. L’ambiente interno alla serra è altamente controllato da un sistema automatizzato. Ciò permette di ridurre al minimo l’ingresso e la proliferazione di specie parassite e infestanti. Di conseguenza diminuisce notevolmente l’utilizzo di agenti chimici e fitofarmaci come insetticidi ed erbicidi. Anche l’uso ed il consumo dei nutrienti e di acqua è minimo. Il terreno utilizzato è un mix tra torba vermiculite-perlite, il cui rapporto sarà soggetto a variazioni nel caso si trovi un compromesso migliore nelle diverse fasi climatiche.

Il sistema di coltivazione in serra OutGround permette, per esempio, di coltivare l’insalata iceberg per 12 mesi l’anno nello stabilimento situato in provincia di Lecce. Il clima di questa zona non è adatto a questo tipo di coltivazioni e, senza la serra, sarebbe praticamente impossibile coltivare questa varietà di insalata. Con il sistema OutGround lo si può fare con rese ottime per 12 mesi l’anno. Altre specie, come il lattughino, vedono il loro ciclo vitale abbassarsi a circa 20/25 giorni durante i mesi caldi, consentendo di aumentare notevolmente la velocità di produzione.

Ecco dove puoi trovare il corso online Formazione dei Formatori 48 ore con crediti formativi professionali

Corso online formazione sicurezza cfp

Obbligo per i professionisti di curare il continuo e costante aggiornamento

In base a quanto stabilito dal D.P.R. n. 137/2012 e dal relativo Regolamento per l’Aggiornamento e Sviluppo Professionale Continuo, al fine di garantire la qualità ed efficienza della prestazione professionale, ogni  professionista ha l’obbligo di curare il continuo e costante aggiornamento.

Occorre riflettere sulla parte in cui si evidenzia la necessità del continuo e costante aggiornamento per garantire ‘la qualità ed efficienza della prestazione professionale’.

Spesso infatti, questo obbligo di legge viene percepito come un adempimento burocratico da ottemperare nel più breve tempo possibile. Purtroppo manca nel nostro paese la cultura della sicurezza e il numero di incidenti sul lavoro ne sono una triste conferma.

In realtà, essere al passo con  i tempi, conoscere nel dettaglio tutte le novità legislative ma anche le nuove soluzioni offerte dalla tecnologia, non solo contribuisce ad evitare incidenti e pesanti sanzioni ma rappresenta anche una condizione indispensabile per ‘stare sul pezzo’, ovvero, non perdere terreno nei confronti degli altri professionisti dello stesso settore.

L’aggiornamento continuo è un arricchimento indispensabile del vostro lavoro, non di certo una perdita di tempo.

Puntare al meglio con Progetto81®

Per questo motivo, nella scelta di un corso di aggiornamento, o comunque di formazione, occorre puntare ad aziende di consulenza e formazione che siano in grado di assicurare una esperienza pluriennale in questo settore.

Il vostro scopo infatti, non deve essere solo quello di ottenere il certificato richiesto dalla legge ma anche essere effettivamente formati e aggiornati in linea con i numerosi cambiamenti in materia di lavoro che si susseguono freneticamente nel nostro paese.

Progetto81® rappresenta indubbiamente una scelta ottimale grazie alla professionalità pluriennale del suo staff.  Non a caso, aziende leader di ogni settore si sono affidati alla loro consulenza.

I corsi online, una bella comodità, soprattutto al tempo del Coronavirus!

Oltre ai corsi in presenza, l’azienda è uno degli istituti di formazione leader riguardo i corsi e-learning ed in questo periodo dominato dalle incertezze del Covid-19, si tratta di un punto di riferimento da tenere ben presente.

Molti sono infatti i corsi che si possono seguire secondo i propri tempi comodamente da casa ( o in ufficio durante i tempi morti). Lo stesso esame viene svolto comodamente da remoto mediante la risposta ad alcuni test con risposta multipla. Superato il test – che si può ripetere più volte nel caso non lo si superasse la prima volta – si otterrà il diploma semplicemente scaricandolo dalla piattaforma oppure è possibile riceverlo mediante e-mail. Insomma, davvero una bella comodità e tutto questo usufruendo di un sistema di insegnamento sperimentato e vincente che vi permetterà di assimilare tutte le nozioni fondamentali con il minimo sforzo grazie a slide animate con audio, videolezioni e, ovviamente, dispense in pdf.

Inoltre, uno dei punti di forza dei corsi online di Progetto81®, è quello di poter contare su un tutor al quale rivolgervi (senza alcuna maggiorazione di prezzo) in ogni momento, per qualsiasi dubbio o difficoltà: in questo modo viene eliminato l’unico elemento negativo dell’apprendimento online – la mancanza di un punto di riferimento- e si può solo ottenere il meglio dell’apprendimento mediante piattaforma e-learning.

Ovviamente, tutti i programmi didattici dei corsi online sono stati progettati nel rispetto delle indicazioni del D.Lgs. 81/08 e ottemperano a quanto stabilito dalle Conferenze Stato-Regioni del 21 Dicembre 2011 e del 07 luglio 2016.

Il punto fondamentale da sottolineare è che l’eccellenza di Progetto81® non vi costerà di più della media di altri corsi simili. Perché dunque accontentarsi quando si può avere il meglio allo stesso prezzo?

Il corso online formazione formatori sicurezza  48 ore con cfp:

finalità

Tra i corsi online erogati da   Progetto81® qui ci occuperemo del Corso online formazione sicurezza cfp 48 ore.

Il corso online Formazione dei Formatori 48 ore con crediti formativi professionali si pone l’obbiettivo di fornire le conoscenze, le competenze e gli strumenti necessari per progettare ed erogare percorsi formativi in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro, nei diversi contesti produttivi e relazionali.

Il corso, attraverso l’analisi di tutte le metodologie e tecniche didattiche si propone di fornire ai partecipanti tutte le nozioni specifiche utili a realizzare, progettare ed erogare percorsi formativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Al termine del corso il discente avrà acquisito specifiche competenze di formatore:

  •  saprà gestire ogni fase del processo formativo, dall’analisi dei bisogni alla sua valutazione;
  • avrà la capacità di ottimizzare il contributo formativo nell’ambito della sicurezza;
  •  saprà quali metodologie e strumenti adottare per avere maggiore efficacia nella formazione alla sicurezza.

Destinatari del corso

Destinatari del corso sono i Docenti Formatori (o gli aspiranti tali) in materia di Salute e Sicurezza sul lavoro che necessitano di acquisire il requisito di esperienza didattica previsto dal Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministero della Salute del 6 marzo 2013 in attuazione dell’articolo 6, comma 8, lett. m-bis, del Decreto Legislativo n. 81/2008.

Tra i vari soggetti aspiranti Formatori si individuano:

  • i Datori di lavoro,
  • i Dirigenti e Preposti
  • i Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione
  • i Medici competenti
  • i Consulenti esterni (fornitori, liberi professionisti, istituzioni, ecc.) e  altri soggetti individuati dalla legislazione in vigore nell’ambito del sistema aziendale di gestione della sicurezza.

Crediti formativi

Il corso è accreditato al CNI, CNAPPC, CNG, CNPI, CNPA

Per quanto riguarda i crediti formativi sono i seguenti:

  • Ingegneri 48 CFP
  •  Architetti 20 CFP
  •  Geometri 48 CFP
  •  Periti Industriali 51 CFP
  •  Periti Agrari 15 CF

Info

Potete ottenere tutte le informazioni  – il programma dettagliato del corso, costo, modalità di iscrizione e così via- semplicemente collegandovi alla pagina dedicata al Corso online formazione sicurezza cfp 48 ore (cliccando sul link la pagina si aprirà direttamente).  E se, come pensiamo, sarete subito impazienti di iniziare il vostro percorso di aggiornamento potrete iscrivervi subito online!

Fonte immagine: www.progetto81.it

Piperina e Curcuma Plus: l’aiuto efficace e naturale per perdere peso

Piperina e curcuma plus

Ci sono integratori e integratori!

Se, per quanto riguarda gli integratori di vitamine e proteine, il dibattito è sempre aperto riguardo la valenza del loro uso in una dieta con il giusto apporto di frutta e verdura, la questione riguardo alcune sostanze naturali è indubbiamente risolta da tempo.

Nel senso che, laddove non esistano particolari controindicazioni all’assunzione di determinati alimenti mediante integratori – ad esempio, patologie o cure con farmaci in atto (e in questo caso occorre prima sentire il parere del medico)-  non c’è dubbio che alcune sostanze possono davvero rappresentare un aiuto prezioso per il nostro benessere fisico (e perfino psicologico dato che entrambi si condizionano a vicenda).

Gli integratori naturali per il controllo del peso: quelli a base di curcuma

In particolare, ci occuperemo di alcuni integratori naturali, in grado di aiutarci nella consueta lotta per il controllo del peso.

Soprattutto in questo periodo di lockdown, molte persone lamentano di aver accumulato alcuni chili nei punti fatidici dell’addome e dei fianchi. Non solo perché molti, per ingannare il tempo, si sono cimentati in dolci e focacce (e la mancanza di lievito e farina nei supermercati ne sono un esempio lampante) ma anche per la mancanza di esercizio fisico che la quarantena ha determinato.

Ora  la bella stagione incombe. Con o senza mascherina, i fantomatici rotolini in spiaggia o con i leggeri vestitini estivi, si vedranno eccome.

Siamo però ancora in tempo per rimediare.

Posto che occorre ritornare a una alimentazione sana ed equilibrata e a un moderato esercizio fisico (va benissimo anche una passeggiata di mezzora  a passo sostenuto per almeno 3 volte a settimana), ci sono alcuni integratori che possono aiutarci a ristabilire il nostro peso forma.

Tra questi, un integratore che sta riscuotendo un notevole successo di pubblico negli ultimi anni, figura indubbiamente la Curcuma.

Alcuni  di voi probabilmente già utilizzano la curcuma in cucina, in quanto hanno letto che è molto salutare. I più informati magari sapranno che per ottenere il massimo assorbimento del suo principio attivo- la curcumina– è opportuno associarla al pepe nero.

Sono pratiche che vanno benissimo e sicuramente donano un pizzico di benessere in più alle nostre verdure o al nostro spezzatino ma per chi vuole perdere peso, è difficile ottenere la quantità necessaria di curcumina necessaria a tale scopo, attraverso il pizzico che inseriamo nelle nostre pietanze. Non sempre infatti il sapore della curcuma si sposa con ogni piatto e a lungo andare potrebbe stancare. Inoltre occorre una precisa dose quotidiana per ottenere effetti visibili. Perché perfino troppa curcuma potrebbe risultare dannosa causando problemi come la diarrea.

In questo caso è quindi opportuno integrare la propria dieta con un integratore  naturale di curcuma.

Cos’è la curcuma? Quali sono le sue proprietà?

Come molti di voi già sapranno, la curcuma è una spezia di colore giallo/ocra usata anche per colorare alcuni piatti come lo zafferano, per intenderci (ma è molto più economica!).

Si tratta di  una pianta perenne originaria dell’Asia,  utilizzato nella tradizione ayurvedica e nella medicina cinese.

Il suo principio attivo, la curcumina, è un potente antiossidante, antifiammatorio, epatoprotettore (protettore del fegato), disintossicante. E’ una fonte naturale di vitamine (vitamina C, E, K e B6) e sali minerali (ferro, rame , potassio, manganese ecc.)

Per quanto riguarda l’uso che principalmente interessa la perdita del peso, la curcuma rappresenta indubbiamente un valido aiuto grazie alla sua capacità di stimolare il metabolismo e al suo potere detox.

Piperina e Curcuma Plus

Tra gli integratori naturali di Curcuma, non possiamo che annoverare Piperina e Curcuma Plus.

Si tratta di  un preparato disponibile in forma di capsule, in grado di favorire la perdita del peso in eccesso.  Questo integratore completamente naturale infatti, agisce sul metabolismo accelerandolo, nonché sul tessuto adiposo, bruciandolo. I due ingredienti principali sono  la Curcuma, della quale abbiamo ampiamente parlato, ma anche la piperina che, come già accennato all’inizio dell’articolo, è in grado di massimizzare la disponibilità del suo principio attivo. La piperina infatti, è un alcaloide presente nel pepe nero.

Arricchisce inoltre la formula di Piperina e Curcuma Plus anche il  Silicio Colloidale, che aiuta a proteggere la cute, i denti e le ossa

Le due sostanze perfettamente combinate, sono  in grado di fornire un valido aiuto nella perdita e nel controllo del peso in quanto:

  • impediscono lo sviluppo di ulteriore tessuto adiposo;
  • contribuiscono ad espellere le scorie, le tossine ed i liquidi in eccesso, che generano inestetismi cutanei particolarmente fastidiosi e limitano la perdita di peso;
  • riducono il senso di fame.

Ovviamente si tratta di un valido aiuto e non di un flacone miracoloso: occorre smetterla di giocare ai piccoli fornai e tornare ad una dieta sana ed equilibrata! In questo caso gli effetti si vedranno e saranno duraturi, soprattutto se non disdegnerete un minimo di attività fisica .

Trattandosi di un integratore naturale non ha controindicazioni anche se vale l’avvertenza già specificata all’inizio dell’articolo: se si stanno assumendo farmaci è consigliabile prima sentire il parere del proprio medico.

Come acquistare Piperina e Curcuma Plus

Siamo certi che dopo aver letto tutte le favolose virtù di Piperina e Curcuma Plus non vedete l’ora di acquistarla e cominciare subito a farvi del bene. In tal senso abbiamo un’ottima notizia per voi! Il sito Salute e Benessere, specializzato nella vendita online di integratori naturali, la propone ad un prezzo davvero speciale.  L’offerta infatti prevede la possibilità di acquistare quattro confezioni a soli 49 euro! Un notevole risparmio sul costo iniziale di ogni confezione.

Per acquistare Piperina e Curcuma Plus vi basterà collegarvi alla pagina che si aprirà cliccando sul link e compilare il form con i vostri dati. Volendo, potrete pagare alla consegna del pacco. L’offerta tra l’altro, prevede anche che non pagherete nemmeno le spese di spedizione.

(Immagine dal sito Salutebenessere.cloud)

Dolce senza carboidrati: la soluzione migliore per la dieta

Dolce senza carboidrati

Anche se siamo a dieta, la voglia di dolce è difficile da placare. Ma come possiamo coniugare il gusto con la leggerezza?

Ora è possibile grazie al dolce senza carboidrati di Nuvola Zero.

Questa azienda punta tutto sulla qualità e vuole facilitare la vita dei propri clienti proponendo pasti veloci ma allo stesso tempo sani e gustosi.

Partendo da questa idea ha investito tempo e risorse sulla ricerca e ha brevettato una ricetta assolutamente rivoluzionaria: prodotti alimentari senza carboidrati, senza grassi e senza lattosio, ma ricchi di fibre e vitamine.

Se prima era impossibile pensare di accompagnare il caffè di metà mattina e di metà pomeriggio con un dolcetto, senza avere rimorsi e senza andare a rovinare i risultati raggiunti con la dieta grazie a Nuvola Zero ora si può.

Eliminare i carboidrati dalla nostra dieta è infatti la soluzione migliore per perdere peso velocemente, ma senza rischi di salute.

Inoltre scegliendo di seguire una dieta ipocalorica potremo aumentare la massa magra e diminuire quella grassa, per questo è amatissima dagli sportivi e da chi vuole perdere qualche chilo.

Ma quali sono le soluzioni che propone? Quali gusti del dolce senza carboidrati possiamo trovare sul loro sito? Scopriamolo insieme.

Dolce senza carboidrati: tutte le soluzioni

Se sei spaventato dalle diete senza sapore, con un dolce senza carboidrati non sarà più un problema levarsi uno sfizio e sarà più semplice perdere peso velocemente.

Questa alternativa è perfetta perché permette di conciliare i bisogni del palato con quelli della salute e soprattutto è adatta ad un regime dietetico ipocalorico, come la dieta chetogenica.

Tra i tanti prodotti disponibili sul sito Nuvola Zero, troviamo anche i Dolce Zero® . Ideali da portare a lavoro o in palestra, saziano il nostro stomaco, ma senza appesantirci e soprattutto sono assolutamente light.

Possiamo scegliere tra due diversi gusti, il classico alla vaniglia e quello più sfizioso al cioccolato e tra diverse modalità di acquisto del prodotto.

Se non li abbiamo mai provati e vogliamo prima testare il loro sapore possiamo comprare un singolo prodotto, confezionato singolarmente.

Se invece sappiamo che non possiamo fare a meno dei dolci senza carboidrati possiamo acquistare la box, più conveniente per il nostro portafoglio.

I dolci low carb sono appunto privi di carboidrati, di zuccheri e di grassi, ma allo stesso tempo sono ricchi di fibre e sostanze benefiche per la salute del nostro organismo.

Inoltre hanno tutti un alto potere saziante e il sapore di questi alimenti non ha niente da invidiare ai classici snack o merendine che di solito scegliamo per accompagnare il caffè di metà mattina o metà pomeriggio.

Sono anche adatti per chi soffre di intolleranze e allergie, poiché sono preparati senza glutine e senza lattosio.

Insomma i dolci senza carboidrati di Nuvola zero sono l’alleato perfetto per chi vuole mantenersi in forma senza rinunciare al gusto e ad una coccola giornaliera.

Quali sono le migliori borracce in acciaio inox?

Hai bisogno di una borraccia in acciaio inox, ma non sai dove comprarla? Il sito di Spice fa proprio al caso tuo!

Questa azienda, leader nel settore della vendita di borracce, è una realtà giovane e dinamica, che punta tutto sulla professionalità e sulla qualità dei prodotti.

Infatti da sempre investe risorse per la ricerca e l’ottimizzazione di materiale ecosostenibile e biodegradabile e propone solo articoli fabbricati con materiale certificato.

Dunque una qualità davvero molto alta, ma a che prezzo?

Grazie all’istituzione di una rete diretta di vendita che dal produttore passa al consumatore senza intermediari, la Spice è riuscita a mantenere i costi della merce davvero molto bassi.

Non a caso il loro motto è qualità al giusto prezzo.

Ma quali sono le tipologie di borracce in acciaio inox che possiamo trovare sul loro sito? Andiamo a scoprirlo insieme.

Borracce in acciaio inox: tutti i modelli

Sul sito di Spice possiamo trovare tantissimi modelli di borracce in acciaio inox.

Acquistarle è davvero molto semplice: basterà scegliere le caratteristiche che preferiamo e mettere il prodotto nel carrello.

Per il pagamento possiamo scegliere tra diverse modalità, come PayPal, carta di credito o bonifico e le spedizioni sono veloci e assolutamente affidabili.

La scelta è tra due diverse misure, quella più piccola, 500 ml al prezzo di 12,90 e quella più grande, 750 ml al prezzo di 14,90 e tra diversi colori, come rosso, verde, azzurro e nero.

Qualsiasi modello scegliamo sono comunque tutte fabbricate con acciaio inox 18/8, prive di BPA e Ftalati. Inoltre sono costruite con uno speciale materiale anti-graffio, che consentirà di non farle rovinare nel tempo.

Sono anche la soluzione perfetta sia in estate che in inverno perché mantengono l’acqua fresca per almeno 24 ore e bevande calde, come tè e caffè, per almeno 12 ore.

Ma Spice pensa anche alla convenienza e propone diversi set a prezzi davvero bassissimi; ad esempio possiamo acquistare 4 borracce di diverse o uguali dimensioni, fino ad arrivare ad un set di 25 pezzi.

Perché acquistare borracce in acciaio inox?

Sempre più persone scelgono di comprare borracce in acciaio inox, ma è davvero una buona idea farlo?

La risposta è assolutamente sì. Prima di tutto questo prodotto è l’alternativa più semplice alle bottigliette di plastica.

Essendo completamente plastic free e non producendo materiali di scarto non riutilizzabili, possiamo dire che queste borracce sono completamente ecosostenibili.

Inoltre saranno un grande vantaggio anche per il nostro portafoglio; dopo un piccolo investimento iniziale infatti non dovremo più spendere nulla alle macchinette automatiche.

Altro punto assolutamente a favore di questo acquisto è la loro comodità.

Grazie al tappo ermetico possiamo tranquillamente portarle a lavoro o in palestra, in borsa o in una sacca, senza rischio che ci siano perdite di liquido.

Insomma una volta provate le borracce in acciaio inox dell’azienda Spice non riusciremo proprio a tornare indietro.