Rinofiller, un naso perfetto senza chirurgia

rinofiller - juri tassinari

Molto spesso chi vuole cambiare la forma del proprio naso, migliorando così anche l’aspetto di tutto il viso, tende a non farlo per evitare di sottoporsi alla rinoplastica che è a tuti gli effetti un intervento chirurgico.

Tuttavia, esistono anche metodi alternativi, sicuri ed efficaci, che non prevedono l’utilizzo del bisturi e che riescono a regalare risultati estremamente soddisfacenti.

Il rinofiller, ad esempio, detto anche rinoscultura non chirurgica, è una procedura di medicina estetica che viene eseguita con tecniche non invasive per rimodellare il naso.

Niente bisturi né sale operatorie, quindi, per chi si sottopone al rinofiller. Infatti, questo nuovo trattamento di medicina estetica prevede l’utilizzo di sostanze riempitive (fillers), come acido ialuronico, coaptite o tossina botulinica, attraverso micro-iniezioni.

Si tratta, quindi, di un procedimento rapido, indolore e sicuro. Il rinofiller è una pratica che non ha particolari controindicazioni e non lascia cicatrici, perché le micro-iniezioni causano solo un leggero arrossamento e una sensazione di gonfiore che tende a svanire nel giro di poche ore.

Rinofiller o rinoplastica, quale scegliere?

Ovviamente, sarà il medico specialista in chirurgia estetica e plastica a consigliare la soluzione migliore per ogni caso.

La rinoplastica è una procedura di chirurgia estetica che, come altri interventi, prevede l’anestesia totale e l’utilizzo di bisturi. Il decorso post-operatorio è quindi più lungo e, come tutte le operazioni, prevede alcuni rischi e controindicazioni.

Il rinofiller, invece, permette di modellare il naso senza chirurgia ed è quindi una pratica che non richiede anestesia, assicura tempi di guarigione molto rapidi e offre risultati visibili fin da subito. Ovviamente, si tratta anche di una soluzione più economica rispetto al classico intervento di plastica al naso.

Il rinofiller non offre però una soluzione definitiva. Infatti,  i materiali utilizzati sono riassorbibili e possono durare fino ad un anno. Dopo questo tempo, per continuare ad avere lo stesso risultato, basterà sottoporsi nuovamente ad una seduta di rinoscultura non chirurgica.

Cos’è il rinofiller e a chi è consigliato

Il rinofiller consente di modellare il naso correggendo piccoli difetti, senza l’utilizzo di bisturi. I filler riempitivi sono iniettati grazie a micro-iniezioni che vengono eseguite in tre zone specifiche del naso: alla radice, alla punta e al dorso.

Il medico specialista, dopo un’attenta valutazione, individuerà i punti da trattare per migliorare la forma del naso. Ad esempio, in caso di “gobba” sarà utile effettuare delle micro-iniezioni alla base del naso per livellarne il profilo, mentre per un naso che tende a cedere verso il basso sarà meglio iniettare i filler sulla punta. Le micro-iniezioni localizzate sul dorso del naso, invece, sono ideali per modellarne la forma dove c’è bisogno di riempire gli spazi.

La seduta di rinoscultura non chirurgica ha una durata media di 30 minuti e prevede solo una visita preliminare. Basterà seguire delle semplici indicazioni post-trattamento, come evitare l’esposizione al sole ed evitare docce calde per qualche giorno, per avere il naso dei propri sogni, senza bisturi.

La tecnica del rinofiller è consigliata solo per chi ha dei piccoli difetti che vuole correggere. Chi ha nasi grossi, larghi o eccessivamente lunghi dovrà ricorrere alla rinoplastica. Il rinofiller, essendo una tecnica di medicina estetica, non risolve problematiche funzionali come una cattiva respirazione.

 

 

 

Luigi Cozza, a fianco dei trasportatori per ripartire dopo la pandemia

L’emergenza Coronavirus ha inflitto un duro colpo all’economia italiana, e non solo. Una tragedia di tale portata, infatti, ha modificato il tessuto sociale ed economico a livello mondiale.

Non si può dire che ci sia stato un settore più colpito di un altro da questa pandemia, perché ad esempio, anche segmenti come quello dei trasporti e della logistica, pur continuando ad operare quasi regolarmente, hanno in realtà registrato perdite.

Luigi Cozza, imprenditore catanese che ha portato al successo la sua azienda di trasporti, che nasce negli anni’40 da una realtà a conduzione famigliare, e da sempre attento alle tematiche sociali, è stato top sponsor di una manifestazione organizzata dall’Alis, l’associazione che riunisce 1530 aziende nel settore dei trasporti e della logistica, per rilanciare il settore e far ripartire l’economia.

Infatti, anche durante la fase più critica della pandemia, quando l’Italia era praticamente tutta “zona rossa” e la maggior parte delle attività commerciali erano chiuse, i mezzi di trasporto hanno continuato a circolare per dare il loro supporto e permettere lo svolgimento delle attività essenziali. Insomma, un lavoro che però è stato principalmente in perdita ed è per questo che Luigi Cozza, come altri imprenditori del settore, ha voluto sensibilizzare il Governo per far si che esso stesso sia un alleato nella delicata fase di rilancio.

I due giorni organizzati dall’ Alis a Luglio si sono svolti nella splendida cornice di Sorrento e qui, Luigi Cozza, insieme ai suoi collaboratori, ha fatto praticamente da padrone di casa durante l’evento. Oltre ai vertici aziendali di altre realtà operative nel segmento dei trasporti e della logistica, nella bella location della costiera sorrentina si sono riuniti anche il ministro della Ricerca e della Università Gaetano Manfredi, Domenico Arcuri, commissario per l’emergenza Coronavirus e ad di Invitalia, Vincenzo De Luca ed il ministro degli Affari Regionali Francesco Boccia.

Una richiesta di aiuto al Governo è sembrata necessaria e scontata. D’altronde, come sottolinea Luigi Cozza, durante l’emergenza Coronavirus la sua azienda, come quella di altri, ha continuato ad operare consentendo agli italiani di rimanere a casa in sicurezza ed ha salvaguardato l’occupazione. Ora, però, la parola spetta anche alle autorità.

Infatti, la filiera del trasporto è preoccupata dal calo del PIL superiore all’11% registrato nel 2020  e ha bisogno di sostegni per iniziare la ripartenza.  Nella due giorni di Sorrento, Luigi Cozza, top sponsor dell’evento Alis, ha ribadito l’importanza di decontribuzione e defiscalizzazione per le imprese che mantengono i livelli occupazionali e la necessità di alcune facilitazioni come la moratoria dei mutui anche per le grandi imprese e incentivi al settore dell’auto.

Si tratta di interventi attesi dal settore dei trasporti e della logistica anche perché, come evidenzia Luigi Cozza, sono state fatte purtroppo scelte sbagliate. L’imprenditore catanese si riferisce principalmente ai nuovi requisiti per l’ ”autoproduzione” dei servizi a bordo (ovvero le attività di scarico e carico merci da fare in autonomia con personale interno) che rischia di «portare indietro di trent’anni il settore e penalizzarlo in termini di competitività», per dirla con le parole del presidente di Alis.

 

Negozio esoterico: come trovare quello giusto

 

Un negozio esoterico non è un comune negozio ma un luogo dove poter trovare tutto ciò che ruota attorno all’esoterismo, ecco alcuni consigli per trovare quello che fa al caso tuo

 

Negozio esoterico: perché prestare attenzione

Il negozio esoterico è un luogo dove acquistare oggettistica inerente il mondo della magia. In modo molto generico racchiude la possibilità di trovare ciò che è necessario per la realizzazione di un incantesimo ma ance antichi libri di magia.

Deve essere ben fornito per poterti garantire una soluzione idonea. Inoltre, per essere certa di aver fatto la scelta giusta, è importante affidarti nelle giuste mani. Vendere oggetti esoterici vuol dire avere a disposizione oggetti autentici che possano garantire tanti benefici. Diversamente, se l’oggetto in questione non fosse realizzato con il materiale giusto ed autentico, non avrebbe nessun valore. Spirutal Shop seleziona in modo accurato gli oggetti in vendita sul sito.

Per essere davvero accanto al cliente offre un numero da poter contattare al quale rivolgere ogni domanda. Potresti cercare un oggetto non in vendita oppure esaurito e voler sapere quando sarà disponibile. Avrai modo di trovare le risposte che cerchi e soprattutto essere supportato nella scelta.

A cosa servono gli amuleti

L’amuleto rappresenta non un semplice oggetto ma un vero e proprio fortuna che entrerà a far parte della tua vita. Per questo motivo sono realizzati in dimensioni tali da poter essere sempre portati con sé.  Ogni pietra ha il suo potere e sul sito trovi un interessante scheda descrittiva che ti consente di poter avere accesso all’oggetto in questione. Provengono direttamente dal paese di origine e questo li conferisce un valore autentico.

Gli oggetti energizzati sono stati sottoposti a particolari rituali e sono molto importanti per questo il loro costo appare essere decisamente maggiore. I rituali si svolgono secondo gli antichi ed originali riti e non possono essere praticati da chiunque.

Ogni volta che senti il bisogno di dover acquistare un amuleto per regalarlo stai facendo un gesto importante. La persona che lo riceve sa che dietro quel gesto c’è il tuo desiderio di augurarli ogni bene. Credere che quell’oggetto possa essere davvero importante nella tua vita amplifica il suo potere.

 

Perché affidarsi ad un negozio esoterico

Se stai cercando qualcosa di necessario per la realizzazione di un rito magico devi accertarti della serietà del negozio che lo vende. L’oggettistica necessaria va scelta solo in negozi esoterici. In altri luoghi certamente potresti non trovarla.

È fondamentale avere accortezza nella scelta e, se ti è stato suggerito dal cartomante, attenerti alle sue indicazioni. Ci sono oggetti utili alla realizzazione di riti di magia nera che certamente meritano una conoscenza approfondita della magia. Infatti, in questo ambito è importante non improvvisare perché potrebbero verificarsi conseguenze che non saresti in grado di arginare.

La magia è un campo molto ampio al quale bisognerebbe sempre avvicinarsi gradualmente per conoscerlo in modo dettagliato. È così che puoi avere il piacere di entrare in un negozio esoterico e scegliere davvero quello che occorre a te in quel determinato momento della vita.

Servizio di trasferimento con autista

Se stai cercando un servizio di trasferimento con autista Ncc Roma fa proprio al caso tuo, vedi perché

Caratteristiche del servizio

Se stai pensando di raggiungere Roma ma quello che ti stressa è la necessità di dover trovare un servizio adeguato per poterti spostare, sappi che Ncc Roma fa davvero al caso tuo. Il servizio si pone come obiettivo principale garantire il maggior comfort possibile.

La scelta di voler raggiungere la tua destinazione in modo comodo è un enorme vantaggio: zero stress, zero file e il vantaggio di poter gestire in modo comodo la prenotazione. Quando raggiungi l’aeroporto, soprattutto se è la prima volta che arrivi a Roma, potresti avere qualche difficoltà nel gestire questa situazione. Se poi avessi degli orari da rispettare risulterebbe essere tutto davvero complesso. In questo caso, invece, troverai un autista ad attenderti che potrà accompagnarti.

Non solo sarà scelta anche un’auto abbastanza comoda che ti consenta di viaggiare anche per lunghe distanze senza problemi, è per questa ragione che quando procedi alla prenotazione dovrai indicare il numero dei passeggeri. Il servizio viene gestito in modo molto professionale ed accorto ad ogni tua esigenza. Che tu debba raggiungere il porto oppure una città limitrofa sappi che tutte le tue richieste potranno essere accontentate.

La prenotazione con pochi click

Per accedere alla prenotazione dovrai solo recarti sul sito e procedere in modo facile nella compilazione dei dati richiesti. È fondamentale indicare l ‘orario previsto di arrivo in aeroporto. Nel caso in cui ci fosse una variazione o una cancellazione del volo è richiesta la necessità di avvertire.

È importante indicare il numero di passeggeri presenti e procedere al pagamento. Puoi pagare sin da subito perché il costo è calcolato sui chilometri effettivi della distanza da percorrere e non attraverso il tempo impiegato. In questo modo il prezzo è certamente più chiaro e preciso. L’autista potrebbe decidere di cambiare anche percorso e questo per te ovviamente non sarà affatto un problema.

Sarai accolto all’aeroporto e verrai accompagnato fino all’auto. Potrai sederti comodamente e raggiungerai la tua destinazione senza alcun pensiero. Vedrai che, dopo aver provato il servizio con NCC Roma, non potrai più farne almeno. Potrai in questo modo provare la comodità di viaggiare senza alcun pensiero, comodamente seduto senza dover attendere mezzi pubblici o fare la fila.

Dove spostarsi con Ncc Roma

Il servizio offerto da Ncc Roma ti consente di spostarti davvero dappertutto quindi non hai alcun vicolo o limitazione. Se ti sta spostando per lavoro e hai un orario stabilito vedrai che l ‘autista ti farà arrivare sul luogo indicato senza problemi.

Questo evita stress e ansia che certamente non sono da aggiungere dopo aver affrontato già un viaggio. Roma è una grande città e non è così semplice trovare un servizio così attento alle esigenze dei suoi clienti.

Le auto vengono igienizzate ad ogni fine corsa e questo ti garantisce la possibilità di avere non solo un servizio di classe ma anche una garanzia maggiore per viaggiare tranquilli. Scegli sempre con cura a chi affidarti per i tuoi spostamenti per poter viaggiare con serenità.

 

 

 

Più il vino invecchia, più è buono? Ne parliamo con Guido Accordini

Accordini Igino

Il processo grazie al quale il vino invecchia è un processo molto delicato ed è importante controllare al meglio diversi per fattori in modo da ottenere una qualità del prodotto finale soddisfacente. Molto spesso viene detto che più un vino invecchia e più diventa buono, ma quest’affermazione non corrisponde al vero nel 100% dei casi. Il processo d’invecchiamento è molto particolare, ogni vino deve essere messo nelle condizioni di invecchiare nel modo giusto e solo così alla fine di questo processo si otterrà un prodotto qualitativamente migliore rispetto al vino non invecchiato.

Durante il processo di invecchiamento la composizione chimica del vino si modifica in maniera estremamente lenta, il vino matura nel corso di questo processo e modifica le sue proprietà organolettiche. Il vino, conservato in botti caratterizzata da un determinato legno di una determinata età, acquisisce un sapore meno acerbo che si arricchisce di sapori secondari, alcuni dei quali determinati dalle caratteristiche della botte utilizzata. La durata del processo è fondamentale e varia di vino in vino e in base alle caratteristiche che il viticoltore desidera ottenere, anche le condizioni fisiche e ambientali all’interno e all’esterno della botte sono fondamentali, prima su tutte la temperatura. Generalmente i vini rossi sono più adatti a subire questi trattamenti rispetto ai vini bianchi.

Da dove viene il detto “Più il vino invecchia, più è buono?”, enologo dal 1975 ed attualmente dirigente dell’azienda Accordini Igino, una delle cantine più conosciute ed apprezzate del nostro paese. Accordini Igino, situata nel cuore della Valpolicella, vanta la produzione di diversi prodotti di prima qualità tra cui l’Amarone della Valpolicella e l’Amarone Riserva, tra i più apprezzati all’estero, il Recioto e il Valpolicella Ripasso.

Accordini Igino

L’azienda è stata così ribattezzata in tal modo in onore del padre di Guido, nonché fondatore dell’azienda Accordini Igino che acquistò 3 ettari di terra alcuni decenni fa. Guido Accordini, dopo il diploma e una lunga esperienza per Campari Srl, decise di prendere in mano l’azienda fondata dal padre facendola diventare una delle cantine più conosciute del nostro paese. L’azienda è situata a San Pietro in Cariano, nella Valpolicella, e receandovi presso la loro cantina Accordini Igino Winery potrete degustare i fantastici vini accompagnati da pietanze ideate e preparate dai migliori chef veneti per essere perfettamente accostate ad ognuno dei migliori vini prodotti dalla cantina. Potrete prenotare una delle tante degustazioni proposte attraverso la pagina TripAdvisor di Accordini Igino. Se non abitate in Veneto e non avete la possibilità di recarvi presso la cantina, potrete usufruire del servizio di delivery avviato in concomitanza con l’inizio del lockdown. In questo modo potrete ordinare i prodotti che più vi interessano e riceverli comodamente a casa vostra.

Guido Accordini ha tramandato fino ai giorni nostri gli insegnamenti del padre Igino relativi alla coltivazione della vigna, al processo di produzione dei migliori vini veneti e al rispetto del territorio che da decenni ospita l’azienda Accordini Igino. La famiglia Accordini è consapevole del ruolo imprescindibile giocato dalla Valpolicella e dal territorio nel successo dell’azienda e proprio per questo presta particolare attenzione al rispetto delle norme sulla tutela dell’ambiente.  I risultati ottenuti da Guido Accordini dopo decenni di dirigenza sono straordinari, la cantina Accordini Igino, ad oggi, esporta i suoi prodotti unici in tutto il mondo: dagli USA alla Cina, passando per le più vicine Francia e Germania.

Abbiamo avuto il piacere di scambiare alcune parole e alcune idee con Guido Accordini che ha chiarito diversi aspetti riguardo al detto “Più il vino invecchia, più è buono” ed, in generale, riguardo al complesso processo dell’invecchiamento del vino.

E’ vero che più un vino è vecchio, più è buono?

“Con il passare del tempo non è vero che il vino migliora, il vino cambia la sua composizione chimica e quindi il suo sapore. Sfatiamo una volta per tutte questo luogo comune, non è corretto dire che il vino migliora con il passare del tempo ma è più preciso dire che il vino cambia. Non per forza questo cambiamento dev’essere positivo, può piacere o meno. Il nostro Amarone, per esempio, con il passare del tempo migliora ed il suo gusto diventa più armonico e raffinato. Nelle nostre riserve, ogni otto anni, l’Amarone viene stappato, controllato e ritappato per confermare che il processo di invecchiamento stia avvenendo nel modo giusto.

Accordini Igino

Come conservare al meglio il vino? Quali procedure sono consigliate?

Per invecchiare un vino nel modo giusto bisogna prendere in considerazione una serie molto lunga di aspetti. Il vino può essere conservato al meglio in due modi: in botte o in bottiglia. Nella maggior parte dei casi, soprattutto per comodità, il vino viene conservato direttamente in bottiglia. Durante questo processo è altamente consigliato conservare il vino in un ambiente buio, in bottiglie coricate sul fianco con il tappo a contatto con il vino. Un altro aspetto fondamentale è la temperatura di conservazione, è bene che sia mantenuta quanto più costante possibile e dev’essere compresa tra i 10/12° e i 18°. Le temperature ideali sono 12/15° per i rossi e 10/12° per i bianchi. Anche i valori di umidità dovrebbero essere mantenuti costanti. Bisogna inoltre evitare di agitare la bottiglia e di farla entrare in contatto con odori forti. Ogni vino presenta il suo ambiente ideale per l’invecchiamento, bisogna individuarlo e non avere fretta.

Quanto è importante il tappo del vino?

Certamente il tappo del vino è un altro aspetto fondamentale dell’invecchiamento in bottiglia ma non è il tappo che fa il vino. Spesso il ruolo del tappo viene sovrastimato, ma il mio consiglio è quello di utilizzare un tappo di sughero in grado di garantire un sufficiente ricambio d’aria, soprattutto se si pensa di prolungare il periodo di invecchiamento.

Come si comporta l’Amarone nel processo di invecchiamento?

L’Amarone è costituito per il 70% dalla Corvina Veronese ed il restante 30% è equamente diviso tra Corvinone, Rondinella e Rossignora. La Corvina determina il colore caratteristico e, costituendo il 70% del totale, influisce notevolmente sulla qualità del prodotto finale. Il Corvinone influenza per lo più il profumo, mentre la Rossignora determina la morbidezza del gusto e del profumo. Grazie alla sua componente chimica, con il passare del tempo ed il procedere del processo di invecchiamento, i tannini presenti in questo vino si decompongono determinando una maggiore “morbidezza” del vino, un gusto più vellutato ed un profumo particolare ed inconfondibile.  Accordini Igino produce due varianti dell’Amarone, quello classico della Valpolicella e l’Amarone Riserva. Quest’ultimo viene prodotto solo in alcune annate e quindi la sua produzione è a tiratura limitata. Il risultato dell’utilizzo del cuore delle vinacce e la raffinazione in tonnau lunga 24 mesi permettono di ottenere un profumo denso e pieno, un sapore avvolgente ed aromatizzato all’amarena, tabacco e liquirizia.

Spostarsi nella capitale con NCC Roma

Roma rappresenta una delle città più belle al mondo visitata da milioni di turisti tutti i giorni , ma spesso può essere davvero difficile riuscire a spostare nel giusto modo

Come richiedere NCC Roma

Per questa ragione che NCC Roma ti mette a disposizione un servizio chiaro rapido e tempestivo che possa soddisfare appieno le tue aspettative.  Si tratta di una prenotazione anticipata dove andrai a inserire tutte le indicazioni indispensabili per poterti offrire il miglior tipo di servizio.

In base al numero di passeggeri viene scelta la vettura più adeguata per poterti garantire il miglior comfort per il tuo viaggio. In questo modo avrai la possibilità di dimenticarsi dello stress estenuanti file per poter prendere un mezzo pubblico.

Sia se si tratta di un tuo viaggio di lavoro, sia se si tratta di un tuo viaggio di piacere, attraverso NCC Roma potrai raggiungere comodamente il tuo luogo di villeggiatura. Infatti, potrei chiedere di essere trasportati in qualsiasi zona, dal porto di Civitavecchia, stazioni ferroviarie limitrofe o città limitrofe.

Come gestire il ritorno

Naturalmente potrei prenotare il servizio anche per il ritorno in maniera tale da essere di nuovo trasferito senza problemi presso l’aeroporto. Quando arrivo nella città ad attenderci c’è il tuo autista personale che ti conduce direttamente dinanzi all’uscio della porta.

Si tratta di un servizio completo dove , in questo particolare periodo le vetture vengono fornite solo dopo essere state correttamente igienizzato. Puoi quindi fidarti ed affidarsi con serenità ad NCC Roma.

La capitale d’Italia e’ una delle città più belle da visitare ma occorre farlo con la giusta serenità d’animo. Il servizio prenotato, può essere eventualmente disdetto con anticipo, ho modificato laddove dovessero esserci variazioni in riferimento agli orari. Occorre avvisare tempestivamente  in maniera tale che l’autista posso in qualche modo organizzarsi in maniera adeguata per il tuo arrivo.

Modalità di pagamento

Il pagamento viene effettuato in maniera anticipata così che tu non abbia alcun tipo di pensiero. Avrai modo di indicare tutte le specifiche caratteristiche relative ai tuoi spostamenti ma soprattutto quella certezza di un pagamento unico.

Ciò vuol dire che andrai a pagare in base ai chilometri necessari per raggiungere la tua destinazione e non in base al tempo impiegato. Conoscendo bene il traffico di Roma saprai che spesso si impiega il doppio del tempo per raggiungere una determinata località in questo modo, avrai la certezza di non dover modificare l importo da pagare ma potrai tranquillamente goderti la visione della città fino a destinazione.

Ci sono diverse soluzioni che consentono  di poter ottenere un ottimo servizio perfettamente corrispondenti a quelle che sono le tue esigenze. Considera sempre che, NCC Roma è un servizio altamente professionale che risponde alle esigenze di ciascun cliente.

Qualsiasi dovesse essere la tua richiesta particolare, è presa sempre in considerazione e verrà fatto di tutto perché tu possa raggiungere in maniera tranquilla il luogo indicato. In questo modo potrai goderti il tuo viaggio di lavoro la tua vacanza senza nessun tipo di pensiero

Tavoli da cucina, quale scegliere?

Tavoli da cucina

Il tavolo da cucina, focolare moderno della nostra casa

Il tavolo della cucina è ‘il focolare’ domestico, il posto dove la famiglia si riunisce per i pasti quotidiani, e una base d’appoggio fondamentale nel caso non si disponga di uno spazio sufficiente nella cucina.

Le abitazioni moderne infatti, hanno notevolmente ridotto le dimensioni della cucina che spesso non dispongono di un piano di lavoro.

Per questo motivo, i moderni tavoli da cucina devono essere davvero molto resistenti all’usura di taglieri e oggetti pesanti senza rinunciare a forme e materiali accattivanti.

Fattori da tener presenti prima dell’acquisto

Nella scelta di un tavolo da cucina occorre tener presenti diversi fattori, Scegliere soltanto ‘quello che piace di più’ perché ci ha colpito in un catalogo o in una esposizione non è una scelta ponderata.

Una delle principali caratteristiche da tenere presenti sono le dimensioni. Occorre scegliere la giusta dimensione in relazione a quella della cucina. Sembra scontato ma non è così.  A volte l’occhio inganna e non poche persone si sono trovate un tavolo ingombrante che avevano visto in una sala espositiva più grande non calcolando che l’effetto ottico nella loro piccola cucina sarebbe stato ben diverso!

Occorre pertanto scegliere un tavolo che permetta una seduta comoda ai componenti della famiglia, ma non troppo grande per appesantire la composizione e togliere spazio prezioso al luogo più utilizzato della casa. Del resto, grazie ai meccanismi di allungamento che molti tavoli moderni ormai hanno incorporati, è possibile anche raddoppiare i posti a disposizione per ricevere gli ospiti. In questo caso però fate attenzione che il tavolo allungabile scelto disponga di un meccanismo di allungamento leggero, semplice da usare e che la tavola non spezzi il design del tavolo.

Possibili combinazioni

Se disponete di un cucinino la soluzione potrebbe invece essere quella di un tavolo che si appoggi alla parete, una soluzione pratica ma anche dallo stile industrial, molto in voga tra le coppie più giovani.

Per una cucina dalle dimensioni medie la soluzione più adottata è quella dei tavoli da cucina in legno che, con le varie finiture disponibili sono in grado di adeguarsi a qualsiasi contesto abitativo.

Negli ultimi anni si assiste anche al ritorno del classico tavolo in vetro, svincolato ormai dalle sale da pranzo ed entrato nella vita quotidiana grazie alla moderna lavorazione della tempratura che  rende il piano fino a sei volte più resistente del normale vetro. In particolare, sono tornati in voga i tavoli in vetro rotondi e ovali, un classico rivisitato che può impreziosire qualunque composizione.Anche i tavoli da cucina rotondi sono allungabili in certi modelli e risolvono ogni esigenza di spazio a tavola.

Le nuove tendenze nell’arredamento hanno portato all’utilizzo anche di materiali originali e particolari per la cucina, come l’acciaio o le resine, che si sposano perfettamente con ambienti sobri e sono molto resistenti e versatili. Per chi vuole osare poi con materiali insoliti esistono anche modelli di tavoli da cucina in cristallo e plexiglass, oltre ad inserirsi perfettamente in uno stile d’arredo contemporaneo o industrial sono perfetti per alleggerire anche le cucine più classiche e rustiche.

Le combinazioni tra le basi e i piani dei tavoli da cucina sono davvero moltissime anche se la più gettonata sembra essere quella  con la base in acciaio e le basi in legno.

World Casa: l’eccellenza del made in Italy al miglior prezzo

Su World Casa potrete trovare un vastissimo assortimento di tavoli da cucina dove troverete tutte le combinazioni possibili.

Si tratta di un’azienda operante nel settore della vendita di arredamento online con esperienza pluriennale e un marchio molto consolidato sul mercato, in grado di garantirvi prodotti d’eccellenza del made in Italy al miglior prezzo.

Come è noto infatti, la vendita online permette di ridurre molti costi fissi e di applicare alla clientela prezzi molto vantaggiosi.

Vi basterà accedere alla pagina dedicata ai Tavoli da cucina per poter scegliere tra tantissime combinazioni. Per ogni articolo troverete la scheda prodotto con tutte le informazioni e i consigli sul contesto abitativo nel quale sono più adatti.E se tra le tantissime opzioni possibili  non sapete proprio cosa scegliere, nessun problema. Il loro servizio clienti saprà guidarvi al miglior acquisto per le vostre specifiche esigenze.

La vasta offerta formativa dell’Istituto G.Papi di Pomigliano d’Arco

Istituto G.Papi di Pomigliano

L’istituto G.Papi di Pomigliano d’Arco, in provincia di Napoli, è una scuola paritaria che rappresenta l’eccellenza a livello regionale e non solo. Si tratta di un istituto scolastico moderno e all’avanguardia, in grado di offrire ai suoi studenti una serie molto ampia di percorsi formativi che vanno dai licei agli indirizzi professionali e tecnici. La ristrutturazione dei locali, terminata qualche mese fa, ha permesso di mettere in sicurezza tutti gli edifici ma anche di ampliare i laboratori e arricchirli degli strumenti necessari all’applicazione sul campo di ciò che gli studenti imparano in aula. I laboratori in questione sono relativi a materie scientifiche, informatiche, ma anche di sala e cucina. Dal prossimo anno, infatti, ai tanti indirizzi già presenti verrà aggiunto quello professionale per i servizi alberghieri e la ristorazione che, chiaramente, ha bisogno di grandi spazi e attrezzatura per permettere agli studenti di eccellere nelle materie applicate.

I dirigenti garantiscono un continuo collegamento con le famiglie che saranno costantemente tenute aggiornate sul comportamento, il profitto e le presenze degli alunni. Inoltre, è garantita una selezione molto accurata degli insegnati in base alle loro esperienze pregresse, il loro titolo di studio e le loro motivazioni. L’Istituto rappresenta l’eccellenza non solo nell’ambito della didattica dedicata ai giovani studenti, ma anche per quanto riguarda la formazione e l’aggiornamento degli insegnanti. Tale istituto mette a disposizione diversi corsi di perfezionamento e aggiornamento per i docenti. Alcuni di questi corsi consentiranno al docente di ottenere dei bonus nelle diverse graduatorie relative ad ogni ordine e grado, sono disponibili corsi che danno accesso a 1 o 3 punti bonus. Sarà possibile, anche per i docenti, seguire i corsi validi all’ottenimento di certificazioni di diverse lingue e diversi livelli (dal B1 al C2), o attestanti la capacità di usare strumenti informatici come i programmi del pacchetto Office e i CAD.

L’offerta didattica rivolta agli studenti è molto vasta ed include diverse tipologie di istituti: dai licei agli istituti professionali, passando per i tecnici. La già ampia offerta degli ultimi anni vedrà l’aggiunta dell’istituto professionale per i servizi alberghieri e la ristorazione resa possibile dalla recente ristrutturazione degli edifici. Grazie a tali lavori, infatti, è stato possibile mettere in sicurezza l’intero edificio, ampliarlo e renderlo più moderno. In seguito ai lavori ultimati, l’edificio può vantare una fantastica palestra coperta dotata delle migliori attrezzature. La palestra è in grado di ospitare diverse classi ed è accessoriata in modo da poter svolgere diversi tipi di attività sportive, inclusi i giochi di squadra. L’edificio è inoltre dotato di una fantastica Aula Magna, ideale per ospitare fino a centinaia di persone durante conferenze e assemblee. La recente ristrutturazione ha reso i laboratori più moderni ed efficienti. Sono disponibili laboratori informatici, usati anche per le lingue, laboratori scientifici dotati di apparecchiature moderne e all’avanguardia e, ovviamente, i laboratori di cucina necessari all’istituto professionale alberghiero. Proprio grazie alla costruzione di queste aree è stato possibile ampliare così tanto l’offerta didattica.

Guglielmo Alessio e l’innovativo sistema di coltivazione Out Ground

Guglielmo Alessio

Guglielmo Alessio si è diplomato nel lontano 1978 e, 11 anni dopo, ha fondato la sua prima società col nome Custodia Srl. Dopo diversi anni alla guida di questa società, Guglielmo ha deciso di focalizzare le proprie idee, energie ed il proprio tempo su un secondo progetto. Nel 2004 fonda Agronomia Srl all’obiettivo di imporsi sul mercato italiano relativo alla coltivazione e alla distribuzione di insalate di qualsiasi tipo. Dal 2004 ad oggi Agronomia Srl si è resa protagonista di una crescita grandiosa che l’ha portata a ritagliarsi fette di mercato importanti in diversi paesi europei.

Ad oggi Agronomia può contare sui 130 ettari di terreno divisi tra i diversi stabilimenti, 130 dipendenti ed un fatturato medio annuo che si aggira tra i 20 e i 25 milioni di euro. Nel 2014 è stato costruito uno stabilimento in Germania che si è andato ad aggiungere a quelli già presenti in provincia di Bergamo e in Salento. La scelta di espandersi al di fuori dell’Italia ha permesso ad Agronomia di continuare a crescere e a farsi conoscere anche fuori dal nostro paese.

Agronomia, in associazione con diverse università e centri di ricerca, ha sviluppato un sistema di coltivazione in serra di ultima generazione chiamato “Out Ground”. Il sistema è stato pensato, in un primo momento, per ridurre la quantità di nitriti presenti nel prodotto finale. Dopo una serie di studi e di prove durati diversi anni, si è riusciti a mettere a punto un sistema che presenta molto vantaggi sia dal punto di vista della coltivazione che del consumo. A questo progetto hanno lavorato, oltre ad Agronomia, l’Università del Salento, il Politecnico di Milano ed un centro di ricerca chiamato Volcani situati in Israele, a Tel Aviv per essere più precisi.

Il sistema OutGround, oltre a garantire una concentrazione minima di nitriti nel prodotto finale, presenta diversi vantaggi. L’ambiente interno alla serra è altamente controllato da un sistema automatizzato. Ciò permette di ridurre al minimo l’ingresso e la proliferazione di specie parassite e infestanti. Di conseguenza diminuisce notevolmente l’utilizzo di agenti chimici e fitofarmaci come insetticidi ed erbicidi. Anche l’uso ed il consumo dei nutrienti e di acqua è minimo. Il terreno utilizzato è un mix tra torba vermiculite-perlite, il cui rapporto sarà soggetto a variazioni nel caso si trovi un compromesso migliore nelle diverse fasi climatiche.

Il sistema di coltivazione in serra OutGround permette, per esempio, di coltivare l’insalata iceberg per 12 mesi l’anno nello stabilimento situato in provincia di Lecce. Il clima di questa zona non è adatto a questo tipo di coltivazioni e, senza la serra, sarebbe praticamente impossibile coltivare questa varietà di insalata. Con il sistema OutGround lo si può fare con rese ottime per 12 mesi l’anno. Altre specie, come il lattughino, vedono il loro ciclo vitale abbassarsi a circa 20/25 giorni durante i mesi caldi, consentendo di aumentare notevolmente la velocità di produzione.

Ecco dove puoi trovare il corso online Formazione dei Formatori 48 ore con crediti formativi professionali

Corso online formazione sicurezza cfp

Obbligo per i professionisti di curare il continuo e costante aggiornamento

In base a quanto stabilito dal D.P.R. n. 137/2012 e dal relativo Regolamento per l’Aggiornamento e Sviluppo Professionale Continuo, al fine di garantire la qualità ed efficienza della prestazione professionale, ogni  professionista ha l’obbligo di curare il continuo e costante aggiornamento.

Occorre riflettere sulla parte in cui si evidenzia la necessità del continuo e costante aggiornamento per garantire ‘la qualità ed efficienza della prestazione professionale’.

Spesso infatti, questo obbligo di legge viene percepito come un adempimento burocratico da ottemperare nel più breve tempo possibile. Purtroppo manca nel nostro paese la cultura della sicurezza e il numero di incidenti sul lavoro ne sono una triste conferma.

In realtà, essere al passo con  i tempi, conoscere nel dettaglio tutte le novità legislative ma anche le nuove soluzioni offerte dalla tecnologia, non solo contribuisce ad evitare incidenti e pesanti sanzioni ma rappresenta anche una condizione indispensabile per ‘stare sul pezzo’, ovvero, non perdere terreno nei confronti degli altri professionisti dello stesso settore.

L’aggiornamento continuo è un arricchimento indispensabile del vostro lavoro, non di certo una perdita di tempo.

Puntare al meglio con Progetto81®

Per questo motivo, nella scelta di un corso di aggiornamento, o comunque di formazione, occorre puntare ad aziende di consulenza e formazione che siano in grado di assicurare una esperienza pluriennale in questo settore.

Il vostro scopo infatti, non deve essere solo quello di ottenere il certificato richiesto dalla legge ma anche essere effettivamente formati e aggiornati in linea con i numerosi cambiamenti in materia di lavoro che si susseguono freneticamente nel nostro paese.

Progetto81® rappresenta indubbiamente una scelta ottimale grazie alla professionalità pluriennale del suo staff.  Non a caso, aziende leader di ogni settore si sono affidati alla loro consulenza.

I corsi online, una bella comodità, soprattutto al tempo del Coronavirus!

Oltre ai corsi in presenza, l’azienda è uno degli istituti di formazione leader riguardo i corsi e-learning ed in questo periodo dominato dalle incertezze del Covid-19, si tratta di un punto di riferimento da tenere ben presente.

Molti sono infatti i corsi che si possono seguire secondo i propri tempi comodamente da casa ( o in ufficio durante i tempi morti). Lo stesso esame viene svolto comodamente da remoto mediante la risposta ad alcuni test con risposta multipla. Superato il test – che si può ripetere più volte nel caso non lo si superasse la prima volta – si otterrà il diploma semplicemente scaricandolo dalla piattaforma oppure è possibile riceverlo mediante e-mail. Insomma, davvero una bella comodità e tutto questo usufruendo di un sistema di insegnamento sperimentato e vincente che vi permetterà di assimilare tutte le nozioni fondamentali con il minimo sforzo grazie a slide animate con audio, videolezioni e, ovviamente, dispense in pdf.

Inoltre, uno dei punti di forza dei corsi online di Progetto81®, è quello di poter contare su un tutor al quale rivolgervi (senza alcuna maggiorazione di prezzo) in ogni momento, per qualsiasi dubbio o difficoltà: in questo modo viene eliminato l’unico elemento negativo dell’apprendimento online – la mancanza di un punto di riferimento- e si può solo ottenere il meglio dell’apprendimento mediante piattaforma e-learning.

Ovviamente, tutti i programmi didattici dei corsi online sono stati progettati nel rispetto delle indicazioni del D.Lgs. 81/08 e ottemperano a quanto stabilito dalle Conferenze Stato-Regioni del 21 Dicembre 2011 e del 07 luglio 2016.

Il punto fondamentale da sottolineare è che l’eccellenza di Progetto81® non vi costerà di più della media di altri corsi simili. Perché dunque accontentarsi quando si può avere il meglio allo stesso prezzo?

Il corso online formazione formatori sicurezza  48 ore con cfp:

finalità

Tra i corsi online erogati da   Progetto81® qui ci occuperemo del Corso online formazione sicurezza cfp 48 ore.

Il corso online Formazione dei Formatori 48 ore con crediti formativi professionali si pone l’obbiettivo di fornire le conoscenze, le competenze e gli strumenti necessari per progettare ed erogare percorsi formativi in materia di Salute e Sicurezza sul Lavoro, nei diversi contesti produttivi e relazionali.

Il corso, attraverso l’analisi di tutte le metodologie e tecniche didattiche si propone di fornire ai partecipanti tutte le nozioni specifiche utili a realizzare, progettare ed erogare percorsi formativi in materia di salute e sicurezza sul lavoro. Al termine del corso il discente avrà acquisito specifiche competenze di formatore:

  •  saprà gestire ogni fase del processo formativo, dall’analisi dei bisogni alla sua valutazione;
  • avrà la capacità di ottimizzare il contributo formativo nell’ambito della sicurezza;
  •  saprà quali metodologie e strumenti adottare per avere maggiore efficacia nella formazione alla sicurezza.

Destinatari del corso

Destinatari del corso sono i Docenti Formatori (o gli aspiranti tali) in materia di Salute e Sicurezza sul lavoro che necessitano di acquisire il requisito di esperienza didattica previsto dal Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e del Ministero della Salute del 6 marzo 2013 in attuazione dell’articolo 6, comma 8, lett. m-bis, del Decreto Legislativo n. 81/2008.

Tra i vari soggetti aspiranti Formatori si individuano:

  • i Datori di lavoro,
  • i Dirigenti e Preposti
  • i Responsabili del Servizio di Prevenzione e Protezione
  • i Medici competenti
  • i Consulenti esterni (fornitori, liberi professionisti, istituzioni, ecc.) e  altri soggetti individuati dalla legislazione in vigore nell’ambito del sistema aziendale di gestione della sicurezza.

Crediti formativi

Il corso è accreditato al CNI, CNAPPC, CNG, CNPI, CNPA

Per quanto riguarda i crediti formativi sono i seguenti:

  • Ingegneri 48 CFP
  •  Architetti 20 CFP
  •  Geometri 48 CFP
  •  Periti Industriali 51 CFP
  •  Periti Agrari 15 CF

Info

Potete ottenere tutte le informazioni  – il programma dettagliato del corso, costo, modalità di iscrizione e così via- semplicemente collegandovi alla pagina dedicata al Corso online formazione sicurezza cfp 48 ore (cliccando sul link la pagina si aprirà direttamente).  E se, come pensiamo, sarete subito impazienti di iniziare il vostro percorso di aggiornamento potrete iscrivervi subito online!

Fonte immagine: www.progetto81.it